MODERNO INQUADRAMENTO DELLA PATOLOGIA TIROIDEA

 

PRESENTAZIONE

Le malattie tiroidee derivano da disfunzioni della ghiandola tiroide, una ghiandola endocrina posta alla base del collo che produce l’ormone tiroideo, sotto forma di tirosina (T4) e triiodiotironina (T3). La T3 è la forma attiva dell’ormone e costituisce il 20 per cento del prodotto totale della tiroide. L’80 per cento viene mantenuto nella forma T4, pronto ad essere convertito in T3 secondo le necessità dell’organismo. L’ormone tiroideo regola numerose funzioni del metabolismo, tra cui lo sviluppo del sistema nervoso centrale e l’accrescimento corporeo. La produzione di una adeguata quantità di ormoni tiroidei è quindi indispensabile al normale accrescimento corporeo e allo sviluppo e alla maturazione dei vari apparati.

La tiroide è soggetta a uno stretto controllo ormonale, da parte dell’ipofisi, mediante l’ormone tireotropo (TSH): quando si abbassano i livelli di ormone tiroideo, il TSH induce la tiroide a liberarne maggior quantità. Quando invece l’ormone tiroideo in circolazione è troppo, l’ipofisi ‘mette a riposo’ la ghiandola tiroidea.

OBIETTIVI

L’obiettivo del corso è quello di informare i partecipanti sul funzionamento della ghiandola tiroide e sulle principali patologie tiroidee. Sarà dato rilievo sia agli aspetti diagnostici che a quelli terapeutici delle più comuni malattie della tiroide: il gozzo, l’ipertiroidismo, l’ipotiroidismo ed il carcinoma tiroideo.

CREDITI e DESTINATARI

Il corso è indirizzato a tutte le professioni sanitarie con obbligo dei crediti formativi.

8 crediti ECM